World Gone Mad (feat Bastille)
Il gesto nero esploso come una promessa
mi trafigge il costato – facendomi pudica
Il buio è ruggine che la neve
non scioglie
Vorrei aprire le mani e tutte le vene
mentre asciutta
mi ammalerò per il passare dei giorni
*
Let You Down (feat NF)
Questa finestra che brucia
e la nebbia che porta
è l’immensità che la voce
non scava
*
Forgiveness (feat Editors)
A digiuno nel vuoto del nero
una foresta che oscilla sulla carne
sacrificata con cosce ben aperte
in attesa del sole
pigro
di marzo
*
All of This and Nothing (feat Dave Gahan & Soulsaver)
Una trincea di teneri capelli bianchi
spazzati dal fango di luce
Mentre la memoria
è una parete che resiste al tempo
E mi moltiplico da un occhio all’altro
come uno specchio che guarda
una sconosciuta

Antonella Taravella (1977) nasce a Verona, dove attualmente risiede. Nel 2012 crea Words Social Forum-Centro Sociale Dell’Arte, sito che si occupa di varie tipologie d’arte. Nel marzo del 2013 fonda il Collettivo WSF, costola attiva del sito, per la creazione di eventi multidisciplinari. Nel 2013 cura, con Enza Armiento e Sebastiano Adernò, l’antologia No Job: Visioni Del Paese Irreale, che ha come obiettivo la raccolta di fondi per borse lavoro destinate alle vittime della crisi economica. Suoi testi sono presenti in diverse antologie, riviste e blog letterari. Tra le sue pubblicazioni: Gravida è la notte (Ed. Lulu, 2008); Vertigini Scomposte (Edizioni Smasher, 2009); Sbocciata nelle viscere (Edizioni Smasher, 2011); Aderenza (Edizioni Smasher, 2012); La pietà del bianco (Carteggi Letterari, 2016).

 

(Visited 15 times, 1 visits today)