Nati negli anni Ottanta è un progetto a lungo termine che ha l’intento di riassumere e catalogare le esperienze poetiche individuali o collettive portate avanti da autori nati in Italia tra il 1980 e il 1989. Si tratta di poeti cresciuti letterariamente in ambiti e contesti diversi e dunque legati spesso a modi di intendere il discorso in versi del tutto differenti. Per segnalare i libri dei poeti nati negli Ottanta scrivete sul form di contatto.

 

Elena Zuccaccia (1988) vive a Perugia dove gestisce l’agenzia letteraria settepiani. Scrive sul blog comebavadilumaca.wordpress.com. Collabora con il progetto Umbria Poesia. Le seguenti poesie son tratte da Ordine e mutilazione (Edizioni Pietre Vive, 2016), la sua prima raccolta.

 

 

IL CORPO LIQUIDO

Mi sento tutta liquida
non ho mani
nessun organo prensile

si stende il corpo liquido
tra le scanalature delle
mattonelle
/ ora acqua che corre
nervosa
/ ora pigra lenta cera

o stagna informe fermo in una
pozza
/ gli occhi spalancati al soffitto
e una paralisi del corpo liquido
/ immobile
fino ad inghiottirsi

 

 

***

 

 

EPIFANIA

(siamo riusciti a
toccarci – e la beffa
neanche ce ne siamo
accorti – e adesso dobbiamo
distruggere quello che non
abbiamo creato
buttare via tutto
– quanto di mio, quanto di tuo –
buttiamo via tutto perché non
siamo capaci di
essere felici)

 

 

***

 

 

CON TUTTO IL CORPO IMMOBILE

mi hai sezionata
per esaminarmi come uno
scienziato il suo vetrino

e poi ricompormi a tuo
piacimento
nell’inconsistente elementarità delle
due dimensioni

(ciò che c’era di profondo:
livellato sotto le tue mani)

pentito / mi guardi:
una figurina

allora provi a gonfiarmi con tutto il fiato
sperando di ottenere
come minimo un bassorilievo

e fai giochi di ombre e luci
con le mani
cercando di immaginare non dico
eccentrici riccioli barocchi ma
almeno una neoclassica plasticità

poi di nuovo con l’alito redento tenti
pieni e vuoti di volume per
scorgere un minimo movimento

nella materia che hai davanti
e che sono io
– che vorrei dirti che sì,
sono viva,
con tutto il corpo immobile
che sì, sono viva e
il mio corpo risponde

 

 

 

(Visited 1 times, 1 visits today)

Leave A Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *