da Gramêgna (Tempo al libro)

Brusa

Mè a cgnôs un povéta
l’ a la pãza gõfia
la maja macéda
u n’ sta piò in pé
Al paróli strufagnédi
al nas dêtar i bichir
al finés int al bisäch
dla nöt

Brusa. Io conosco un poeta / ha la pancia gonfia / la maglia macchiata / non sta più in piedi / Le parole stropicciate / nascono dentro i bicchieri / finiscono nelle tasche / della notte.

E’ mulê’ ‘d Sasiõ’
La quérta nicósa la póivar
l’ è ‘na bêrba un prufõm
delichét ch’ fà gatôzl
cun e’ nés e e’ te˜mp
Dimpartôt al tlaràgn
arcama al trév tarulédi
al catùra môsch invurnìdi
e i arcurd gvintù fantésum
cmê e’ burbòt dl’ aqua
ch’ l’ a n’ pasa piò d’ aquè
E’ fiõm l’ è sêmpr alè
d’ có a dindlé la vója
d’ stughlés in stì pôst
scunfêt

Il mulino di Sassoleone. Ricopre ogni cosa la polvere / è una barba un profumo / delicato che fa solletico / al naso e al tempo / Dappertutto le ragnatele / ricamano le travi tarlate / catturano mosche rincitrullite / e i ricordi diventati fantasmi / come il gorgoglio dell’acqua / che non passa più di qua / Il fiume è sempre lì / in fondo a cullare la voglia / di abbandonarsi a questi posti / sconfitti.

Gramêgna
Scurghé dal carvaj
l’ asfêlt frid e sangõna
gramêgna
D’ ciôta la bat
la tëra un cór
ad arcurdés la vita
ch’ l’ a n’ mòla

Gramigna. Scorticato dalle crepe / l’asfalto ferito sanguina / gramigna / Al di sotto batte / la terra un cuore / a ricordarci la vita / che non molla.

Carlo Falconi, nato nel 1975, è cresciuto nella Vallata del Sillaro e in seguito si è trasferito a Imola, dove vive tuttora. Il suo dialetto è quello che ha ascoltato in casa dai famigliari, originari di Casalfiumanese e di Sassoleone, una frazione di Casalfiumanese che sorge lungo il crinale che divide la valle del Santerno da quella del Sillaro. Musicista (suona la chitarra e l’armonica a bocca), cantante, scrittore e poeta, ha pubblicato in italiano Albùmida (Ragusa, Libroitaliano World, 2002), Il brillo parlante (Imola, stampa in proprio, 2004), Uscita di sicurezza e Poesie degli anni zero (Forlì, L’arcolaio, 2010).
In dialetto ha pubblicato la raccolta Blëc (Faenza, Tempo al Libro, 2008) e E’ crusèri ( Faenza, Tempo al Libro 2013); le sue poesie sono state incluse e recensite nell’antologia I poeti romagnoli d’oggi e Federico Fellini (Cesena, Il Ponte Vecchio, 2009) e nelle riviste la Ludla e La Piê. Nel 2017 esce la raccolta di poesie in dialetto romagnolo Gramêgna insieme alla copia illustrata di fumetti di Claudio Bianconi.

(Visited 21 times, 2 visits today)

Leave A Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *