Poesia del nostro tempo presenta l’Archivio virtuale de L’Italia a pezzi. Antologia dei poeti italiani in dialetto e in altre lingue minoritarie.
Marilisa Trevisan è nata a Begliano (San Canzian d’Isonzo) e vive a Staranzano. Collabora con l’Associazione Culturale Bisiaca. Scrive poesie nella parlata bisiaca, nonché opere di poesia e prosa in lingua. Ha pubblicato la raccolta di liriche Remandi de luse (Consorzio Culturale del Monfalconese, San Canzian d’Isonzo 2002). Suoi scritti appaiono nelle riviste «Bisiacaria» e «l’Isonz».
 
Sotosera
Remandi de luse
turzùla bai
co la séra a pian
xe drio murir.
Se russise de sbris
i nui liziéri
ta‘l sol che zélar
al sbrissa via:
se ’npia
de mila colori
al mondo.
’Ntant che la séra
dolza se scurisse
un rispiro fondo
se sparniza ta’l vént:
‘nusinida cuieta
la tera.
Pinsiéri mai pandudi
’nbriaga la mente
de prafumi secreti.
Lato
al momént dolz
che ’l scanpa.
Me catarà
diman l’alba
cu’l siséu de mila
strànie scundude
levade.
All’imbrunire.// Riverberi di luce / intrecciano danze / quando la sera lentamente / sta morendo. // Arrossano furtive / nuvole leggere / nel sole che rapido / scivola via: / si accende / di mille colori / il mondo. // Mentre la sera / dolcemente si oscura / un
respiro profondo si diffonde nel vento: / assopita quieta / la terra. // Pensieri mai svelati / inebriano la mente / di profumi segreti. // Assaporo / l’attimo dolce / che fugge. // Mi sorprenderà / domani l’alba / con il brusio di mille / incredibili invisibili / risvegli.

(Visited 21 times, 1 visits today)