Poesia del nostro tempo presenta l’Archivio virtuale de L’Italia a pezzi. Antologia dei poeti italiani in dialetto e in altre lingue minoritarie.

Marco Scalabrino è nato nel 1952 a Trapani. Ha pubblicato i seguenti libri in dialetto siciliano: Palori (Documenta 2000, Palermo, 1997), Tempu palori aschi e maravigghi (Federico editore, Palermo, 2002; con traduzioni in francese, inglese, italiano, latino, spagnolo e tedesco), Canzuna di vita di morti d’amuri (Samperi editore, Castel di Judica, 2006; con traduzioni in inglese, italiano e portoghese) e La casa viola  (Edizioni del Calatino, Castel di Judica, 2010; con traduzioni in corso, francese, inglese, italiano, portoghese, spagnolo e scozzese). Ha tradotto in siciliano e italiano Nat Scammacca, Enzo Bonventre, Duncan Glen, Anthony Fragola, Nelson Hoffmann, Airo Zamoner, e nel 2008 ha adattato in italiano la riedizione diQuattru sbrizzi di Salvo Basso. Ha collaborato con periodici culturali, cartacei e in rete, nazionali e internazionali, tra i quali Lumie di Sicilia, Il convivio, Poiein, Parole di Sicilia, Literatura (Brasile), Farapoesia, Terza pagina world, Seixo review, Interromania, Per la Sicilia e Arte e folklore di Sicilia. È stato componente della equipe regionale del progetto L.I.R.e.S. promosso dal Ministero dell’Istruzione dell’Università e della Ricerca – Ufficio Scolastico Regionale per la Sicilia, per lo studio del Dialetto Siciliano nella Scuola – www.lires.altervista.org.
Ncagghiu lu silenziu
Quantu chiù
chi nta na cantunera
s’avi puru a sbuttari
sta staciuni, macari
un canciamentu d’aria
na picata
na pagina ntra ssa tomita di libra …
ncagghiu lu silenziu
e lu fermu.
Imbattermi nel silenzio – Quanto più / che da qualche parte / dovrà pure sfogarsi // chissà che, la prossima estate // un
cambiamento d’aria / un impiastro / una pagina di questa caterva di libri … // io non possa imbattermi nel silenzio // e metterlo sotto chiave.
(Visited 10 times, 1 visits today)