Poesia del nostro tempo presenta l’Archivio virtuale de L’Italia a pezzi. Antologia dei poeti italiani in dialetto e in altre lingue minoritarie.

Biagio Cepollaro è nato a Napoli nel 1959. Insieme a Mariano Baìno e a Lello Voce ha fondato la rivista «Baldus». Teorico del ‘postmoderno critico’, è stato tra i promotori del Gruppo 93. Dal 2004 ha avviato, sul suo sito ufficiale,le edizioni on line di Poesia italiana E-book che comprendono ristampe di opere poetiche e narrative stampate tra gli anni ’70 e ’90 e la pubblicazione di inediti di poeti più giovani, nonché una rivista di poesia, «Poesia da fare», e unarivista di critica, «Per una Critica futura». In poesia ha pubblicato: Le parole di Eliodora (Forum/Quinta Generazione, Forlì 1984); La trilogia De requie et Natura: Scribeide (Manni, San Cesario 1993); Luna persciente (Carlo Mancosu, Roma 1993); Fabrica (Zona Editrice, Arezzo 2002); Versi nuovi (Oedipus Edizioni, Salerno 2004); Lavoro da fare, e-book, 2006; Le Qualità (La Camera verde, Roma 2012).

 
Da Luna Persciente
6.
(La girandola degli Annaspanti)
mò ca semo giunti ce pare
a’ capa cchiù pesante e
pesanti li piedi pè sta sabbia
tra li diti mò ch’avemo lassiato
li orologi fermi e sfatto er nodo
da’ cravatta como c’empatta sta terra
 
sbriciolata tutta scagliata
de lattine e vetri tutta sventrata
de strati essiccati l’aria se staglia
chiara ma anco ad alzar li ochi
nun c’è senso sfiatano i tubi
tuttointorno e sracchiano
le gomme da sopra e sta capa
s’appesa de tanta schiattanza
se fumano er tabacco se fanno vapori
s’annerano li pulmoni securi
er fummo scenne più spedito
per li geli ca a pensarci a me
me stringe la gola sto mare
de frattaglia nmezzo alle vele
nmezzo alla battaglia ste scaglie
d’osso e de reposto sta sciucco
d’orina negli angoli sto blue
de salmonella circolante
e sta nell’agguato al primo sole
ch’è calore soffogoso na gelatina
ca scioglie er dito a toccarla la
perla diceva de sudore primma ca scende
se rallenta per ruga se sdraia molla
sulla fronte e manco lo schampoo
 
se smolla lavica grugnosa te dici
m’aizo me e sollevo me vòto ntorno

(Visited 13 times, 1 visits today)