Dopo il primo volume dello scorso anno, l’Annuario di Poesia 2016, a cura della redazione di Argo, torna a raccontarci del nostro tempo, attraverso la poesia contemporanea, in Italia e nel mondo.
Con intervisterecensioni di libri, sguardi sulla poesia in dialetto, l’opera dei traduttori, le poesie in lingua originale con testo a fronte, molte tradotte proprio per questo volume. E ancora: l’Annuario affronta il dibattito sul poetry slam e sul rapporto tra oralità, leggibilità e scrittura.
L’Europa, il Mediterraneo e il Medio Oriente; gli Stati Uniti, l’Argentina, la Cina e la Nuova Zelanda. Nei paesi che vivono forme diverse di conflitto, i poeti raccontano della vita: avvenimenti, processi economici, distopie della globalizzazione, libertà che mancano, confini e muri nuovamente costruiti, parole coraggiose sui nuovi regimi. I poeti parlano dell’industria della guerra che affama i popoli e li costringe a spostarsi disperatamente, e loro stessi sono migranti, chi per comprendere la realtà e darne conto, chi per necessità e sopravvivenza.
Sostenete Argo Annuario di Poesia 2016 con una donazione – cliccando qui – e riceverete l’antologia direttamente a casa vostra.
L’Annuario, in libreria da dicembre 2016, verrà presentato in un tour nazionale di letture pubbliche.
L’esplorazione continua su: www.argonline.it
Info: argoannuario@gmail.com

(Visited 3 times, 1 visits today)