Poesia del nostro tempo presenta l’Archivio virtuale de L’Italia a pezzi. Antologia dei poeti italiani in dialetto e in altre lingue minoritarie.
Achille Serrao è nato nel 1936, a Roma, dove è scomparso nel 2012. Ha all’attivo un’ampia produzione saggistica. Ha diretto la rivista «Periferie»; è stato redattore del periodico letterario «Pagine»; ha fondato, nel 2002, il Centro di documentazione della poesia dialettale “Vincenzo Scarpellino”. In qualità di critico e saggista, si è occupato della poesia di Mario Luzi e Giorgio Caproni, ha curato Via Terra, antologia di poesia neodialettale (Campanotto, Paisian di Prato 1992). Sue poesie sono contenute, tra l’altro, nelle antologie: Nuovi poeti italiani 5 (a cura di F. Loi, Einaudi, Torino 2004); La poesia in dialetto (a cura di F. Brevini, Mondadori, vol. III, Milano 1999), per cui Serrao ha curato, inoltre, le traduzioni e le note della sezione di poesie in dialetto napoletano. Ha pubblicato le seguenti raccolte poetiche: Coordinata polare (Edizioni Crisi e Letteratura, Roma 1968); Destinato alla giostra (Il Libro, Roma 1974); Lista d’attesa (Quaderni di Messapo, Siena-Roma 1979); L’altrove il senso (Rossi & Spera, Milano 1987). L’anno 1989 segna il passaggio alla scrittura in dialetto di Caivano, località in provincia di Caserta di cui era originario il padre, pubblicando: Mal’aria (All’Antico Mercato Saraceno, Treviso 1990); ’O ssupierchio (Grafica Campioli, Monterotondo 1993); ’A canniatura (Editori & Associati, Roma 1993); ’A canniatura – The Crevice (traduzione in lingua inglese di L. Bonaffini, Peter Lang, New York 1995); Cecatèlla (Boetti & C., Mondovì 1995); Semmènta vèrde (L’Oleandro, Roma 1996); La draga le cose, antologia (Caramanica, Marina di Minturno 1997); Cantalèsia – Poems in the Neapolitan Dialect (1990-1997), antologia (traduzione in lingua inglese di L. Bonaffini, Legas, New York-Ottawa-Toronto 1999); Disperse (I Quaderni del Quartino, Albenga 2008); La Soglia (Cofine, Roma 2013). Serrao ha pubblicato, inoltre, tre raccolte di racconti e il romanzo breve Cammeo (New York, Gradiva 1981). A lui è dedicata l’antologia poetica Percorsi nella poesia di Achille Serrao, (a cura di L. Benassi, Puntoacapo, Novi Ligure 2013).
 
’O puntone
A nu puntone chiove stracqua, ’o sole
pe’ scagno: e vide qua’ muricena
stu puntone smuzzecato, comme ’a vita
se scònceca lloco… e chiove schiove quanno ’e mmane
chiù sgrimme astrégneno na mappata ’e voce
muntunciélle ’e parole pe’ dimane …
Nu vutà ’e pressa senza maje sapé
si chiare o ammagagnate só’ ’e pparole
’e voce ’o riesto … na vutata …
Ma nun te n’addunà, trase â via ’e dinto.
Il cantone.// A un angolo di strada piove, spiove, il sole / a caso: e guarda che maceria / quest’angolo sbreccato, come la vita / si scombina qui … e piove spiove quando le mani / più aggrinzite si avvinghiano a un sacchetto di voci / monticelli di parole per domani… // Un rapido scantonare senza mai sapere / se trasparenti o false sono le parole / le voci il resto … una voltata … // Ma fa finta di niente, entra.

(Visited 4 times, 1 visits today)