DOVE ABITA LA GIOIA
Sai dove abita la gioia? dove
trova riparo? dove fa la sua cuccia ?
a chiunque tremerebbero le gambe
quando accende la luce
il tuo sorriso. Ci sono le voci
e il passo lieve dei gatti, ci sono
le antiche strade, le passate lacrime.
È un abbraccio nel quale riposare.

*
LUNGO L’OFANTO
Qui trova il suo posto ogni cosa:
la rinfusa dei fiori, la minacciosa
promessa delle nuvole, la strada fatta
di polvere, di orme di passi che sono
una musica distratta, la disfatta
dell’acqua che guarda al mare
come a una salvezza. La sconfitta
dei pesci nell’asfittica pozza.
I voli taciuti della gazza.
L’Ofanto cerca il suo riscatto
in un baratto di pioggia,
nell’erba bagnata nell’olfatto
che restituisca ai barchini
la vista della foce,
aspetta una nuova voce, il suono
di uno scroscio, un rovescio, un tuono.

*
IL COLORE DEL MARE
I gabbiani lo sanno di che colore è il mare,
ne custodiscono il rimpianto in fondo agli occhi,
ne sigillano come un segreto il suono dentro il becco,
quella cantilena triste che notte e giorno chiama l’estate.
Ne piluccano i bordi fingendo distrazione,
ne assaggiano la pelle, lì dove non ci sono date,
non ci sono calendari ma solo l’andirivieni delle nuvole.
L’azzurro è un artiglio che non lascia scampo,
ti divora i sogni,  è una minaccia e un lampo,
la tentazione di un azzardo, una pazzia, è un giugno
spaginato di rondini, sciabolata di gioia, un pugno.
Eccolo il mare azzurro come una paura.
È qui che galleggiamo ad ali spalancate.
Questo è l’azzurro che ci assedia e ci tormenta,
ci soffoca, ci strazia il suo grido lontano.

 

Paolo Polvani è nato nel 1951 a Barletta, dove risiede. È tra i fondatori e redattori della rivista on line Versante Ripido, pubblicata in forma cartacea da Terra d’ulivi edizioni. Sue poesie sono presenti in diverse antologie, riviste, siti specializzati . Tra le sue pubblicazioni: Nuvole balene (Antico mercato saraceno, 1998); La via del pane (Oceano, 1999); Alfabeto delle pietre (La fenice, 1999); Trasporti urbani (Altrimedia, 2006); Compagni di viaggio (Fonema, 2009); Un inventario della luce (Helicon, 2013); Cucine abitabili (Mreditori, 2014); Una fame chiara (Terra d’ulivi, 2014); Il mondo come un clamoroso errore (Pietre vive editore, 2017).

 

(Visited 72 times, 1 visits today)